Le età della vita

Mia cara Berenice,

questo fine settimana, un noto Ente del Terzo Settore ha aperto e messo a disposizione del pubblico diversi siti di interesse storico e artistico a Roma e in provincia.

Nel borgo medievale da me visitato, un nutrito gruppo di liceali illustrava ai visitatori i dettagli della piazza, della cattedrale e della sala consiliare. Nel vedere questi studenti, la mia prima reazione fu di profondo stupore e disorientamento: mi parvero bambini. Forse sono troppo vecchio, forse ho visto troppi film americani ambientati in high school frequentate da attori trentenni.

Nell’udirli esporre la loro lezione su capitelli, pale, cori e faide feudali, nonostante la competenza e professionalità esibite, non sono riuscito a superare quella primitiva impressione: ero anzi paternamente protettivo, rassicurandoli e agevolandoli in ogni modo, salutandoli e ringraziandoli calorosamente a ogni tappa. Molti indossavano le felpe dei rispettivi licei, all’americana, relegandomi vieppiù nel mio immaginario cinematografico.

Finito il giro, siamo andati a pranzo a un’osteria panoramica protesa sui colli ed eccoli ai tavoli accanto ai nostri. Smesse le giacchette e le uniformi, i capelli sciolti e liberati, alle prese con bicchieri di vino, sigarette elettroniche e storie di amori e tormenti esistenziali, mi parvero finalmente più vicini al mio stereotipo adolescenziale.

Sono vecchio.

Cordiali saluti, signorina.

Stan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...