Sulla valutazione partecipativa della performance di Roma Capitale

Mia cara Berenice,

un Decreto del 2009 disciplina, in Italia, il cosiddetto “ciclo di gestione della performance” nella Pubblica Amministrazione. In buona sostanza, si tratta di comprende se un dato ente lavora bene o male e, a seconda di ciò, modulo la parte variabile della retribuzione di funzionari e dirigenti.

Finora è stata la solita commedia all’italiana, con i sindacati intenti a remare contro, e dirigenti e funzionari pervicaci nell’attribuirsi i voti più alti e, quindi, il massimo livello salariale.

Non deve però essere così per forza, e lo dimostrano alcuni elementi virtuosi della prassi seguita da Roma Capitale.

Nel 2002, l’Assemblea Capitolina ha istituito l’Agenzia per il Controllo e la Qualità dei Servizi Pubblici Locali di Roma Capitale.

Dal 2007, l’Agenzia svolge “una indagine di citizen satisfaction volta ad approfondire il legame esistente
tra il sistema dei servizi pubblici locali e la qualità della vita nella percezione soggettiva dei cittadini/utenti
romani. L’indagine viene eseguita annualmente mediante metodo CATI, su un campione rappresentativo di 5.760 residenti; l’universo di riferimento è la popolazione residente a Roma, dai 15 anni in su. La dimensione del
campione – 384 interviste per municipio poi pesate in base all’universo per ottenere le medie ponderate su
Roma – è tale da garantire un’ottima significatività statistica su Roma e anche a livello municipale, con
intervalli di confidenza rispettivamente inferiori a ±1,3% e ±5% (al livello di confidenza del 95%)”.

L’iniziativa si inquadra nella cosiddetta “valutazione partecipativa”, introdotta dall’art. 19-bis del citato Decreto sulla Performance, il cui comma I recita: “I cittadini, anche in forma associata, partecipano al processo di misurazione delle performance organizzative, anche comunicando direttamente all’Organismo Indipendente di Valutazione il proprio grado di soddisfazione per le attività e per i servizi erogati, secondo le modalità stabilite dallo stesso Organismo”.

Nella sua Relazione Annuale, l’Agenzia può così includere il voto medio attribuito dalla cittadinanza alla qualità della vita a Roma. Un apposito cruscotto scompone poi l’indicatore nelle aree “Sociale”, “Cultura e tempo libero”, “Verde”, “Igiene urbana”, “Servizi a rete”, “Trasporti e mobilità”.

Per quanto riguarda l’indicatore consolidato, la capitale ha riconquistato la sufficienza stretta nel 2020, l’anno della pandemia – sarà un caso?

Scendendo a scandagliare i singoli settori, punta di diamante risulta essere la “Cultura e tempo libero”, con voti generalmente superiori al 7 per auditorium, musei comunali, Palaexpo e biblioteche (queste ultime arrancano).

Non se la passa male nemmeno il sociale: asili nido, servizi sociali, farmacie e cimiteri raggiungono una sufficienza media.

Il voto dato al verde pubblico, invece, appare gonfiato dalla buona valutazione data dall’utenza al Bioparco, mentre non arrivano alla sufficienza parchi e giardini.

Bene i servizi a rete, trainati dall’acqua pubblica.

Prevedibili bastonature, invece, per trasporti, mobilità e igiene urbana, incancreniti tallone d’Achille della capitale.

Al netto del mio viscerale amore per Roma, il quadro che ne esce mi pare decisamente realistico e, infatti, la Relazione Annuale trova sempre spazio sulla stampa romana. Ciò dimostra che non è impossibile tastare scientificamente il polso alla soddisfazione dell’utenza, perfino in un ambito estremamente vasto e complesso come Roma.

Purtroppo, sarei pronto a scommettere che l’indagine di citizen satisfaction non sia stata utilizzata per modulare la retribuzione del personale comunale.

Eppure, è un inizio.

Un partecipato saluto.

Stan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...