Aneddoti di accademia e di misoginia

Mia cara Berenice,

non serve una pandemia, per svuotare un Ministero in agosto.

Oggi c’eravamo solo io, E1 ed E2.

Non ci eravamo organizzati per mangiare insieme – le donne, si sa, hanno l’insana mania delle “schiscette” -, ma abbiamo preso un caffè.

E2 ha raccontato l’aneddoto su un professore universitario misogino, udito il quale, se la conversazione non avesse preso un’altra piega, avrei potuto vedere e rilanciare.

A Padova, il docente di Diritto Penale era così temuto da organizzare un preappello, “per fare vedere agli altri cosa li aspettava”. Con la solita sfrontatezza, mi offrii io.

Arriva il giorno fatidico e, tra i mormorii della folla, mi siedo di fronte alla Commissione.

“Dov’è il suo Codice Penale?” Mi apostrofa il professore, con la sua celebre voce cavernosa.

“Non ce l’ho,” confesso candidamente, “ce l’ho in formato telematico”. All’epoca, non era una cosa usuale come oggi.

“Qui si viene col Codice!” Prorompe. “O si procura un Codice o niente esame!”

Mi volto e una ragazza in prima fila mi allunga immediatamente un Codice.

“Ecco!” Sorrido.

Mi scandagliò per mezz’ora buona: “grilled”, direbbero gli anglosassoni. L’esame di Diritto Penale I prevedeva che, innanzitutto, si declamasse a memoria l’articolo del Codice richiesto; solo poi si passava all’esegesi. Allora, dirai tu, a che serviva il Codice? Assolutamente a nulla. A ogni modo, dopo mezz’ora il Prof. R. borbottò: “Bravo. Lei è bravo. Trenta e lode”.

Quanto alla misoginia, credo che nessuno possa battere uno dei Direttori che ebbi al Governatorato. Dividevo l’anticamera con due ragazze, due europrogettiste. Il Direttore infilò la testa e chiese un caffè. Solo allora si rese conto che, per caso, in quel momento in stanza c’ero solo io.

“Oh, scusa!” Si schermì.

“Direttore, non c’è problema. Ora le prendo il caffè, come lo vuole?”

“No, no! Ci mancherebbe altro!”

Un nostalgico saluto.

Stan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...