Si parlò di un fosco evento

Mia cara Berenice,

oggi pomeriggio, alla TV davano “La giusta distanza” di Carlo Mazzacurati (Italia, 2007).

La protagonista femminile è Valentina Lodovini, che interpreta una maestra trasferita in un paesello del Nord.

Sola e sperduta in mezzo alle nebbie, un giorno mette gli occhi sull’autista del torpedone e, quando questi la aiuta gentilmente con un problema al motore, gli lancia l’amo: “Cosa fai stasera?”

Lo sventurato rispose, con la faccia da tonto: “Devo andar via con mia morosa”.

I was like: “Dude, get a grip! That is Valentina fucking Lodovini!”

Scusami, mi viene da parlare nella lingua franca, quando sono indignato.

Dicevamo, quella è la f***a Valentina Lodovini. Mezza Italia si è innamorata di lei, quando in “Benvenuti al Sud” (Italia, 2010) si è tolta il casco, facendo esplodere la chioma vaporosa come una granata a frammentazione.

Quando si è esibita in un teatro di Roma in “Tutta casa, letto e chiesa”, di Dario Fo e Franca Rame, mi sono svenato per prenotare una poltrona in primissima fila.

Cosa accadrebbe se, alle chiamate alle armi della vita, i miei conterranei delle Venezie rispondessero, con espressione atona: “Devo andar via con mia morosa”?

Te lo lascio immaginare.

Uno sconfortato saluto.

Stan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...