Vezzi femminili

Mia cara Berenice,

sono ormai gli ultimi giorni prima della partenza per Bruxelles… proprio ora che la bella addormentata Roma dà i primi, timidi segnali di risveglio.

Non si è rimessa gli abiti della quotidianità, ma almeno ha dismesso il cosplay post-apocalittico.

Un po’ come quelle ragazze che, dopo averti disprezzato ed esibito le dolci spalle per mesi o anni, si sentono improvvisamente punte sul vivo quando la loro indifferenza viene ricambiata.

Ti ricorda qualcuno?

Per ottenere di essere inserito nel tuo carnet, dovetti sottopormi a una sessione di tiro al piattello con la principessina Bonaparte, un affare penoso in cui non centrai un singolo bersaglio, rischiai di slogarmi una spalla per il rinculo della doppietta e mancai di poco un campiere.

Per fortuna, ella non volle darti la soddisfazione della mia pietosa prestazione e, a quel ballo a Villa Torlonia, mi presentò come un cacciatore di tigri reduce dall’India Britannica.

Tua madre fece un estremo tentativo di dissuaderti addirittura affermando che sparare sarebbe volgare, quando mi risulta non faccia mai visita al Duca di Dorset senza fare strage di volpi.

Un saluto impiastricciato di polvere e cordite.

Stan

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...